Category Archives: Grecia

UE non è altro che l’unione del capitale dei paesi europei dominanti

Published by:

D: Syriza ha collegamenti espliciti con il capitale?

R: Chiaramente. Adesso è evidente. Un anno fa non era così. La borghesia greca è divisa in varie fazioni; tuttavia, c’è una grande divisione all’interno del grande capitale. Da un lato, ci sono i cosiddetti «nuovi gruppi emergenti» che sono cresciuti alla fine degli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90 sotto l’amministrazione PASOK di Simitis e dopo Nuova Democrazia. Dall’altra parte ci sono i più anziani beneficiari delle amministrazioni PASOK di Andreas Papandreou. Questi ultimi sono diventati i perdenti con l’ascesa dei nuovi. Queste vecchie frazioni del capitale hanno dato sostegno a Syriza, all’inizio di nascosto. Una volta che Syriza è stata eletta, anche l’altra fazione ha iniziato a giocare una partita scontro-e-negoziazione con Syriza…

…continua su >

http://vocidallestero.it/2016/02/20/perche-siyriza-sta-colando-a-picco-in-grecia/

Share

La polvere (greca) sotto il tappeto

Published by:

Il giornale britannico The Guardian riporta la situazione degli ultimi giorni in Grecia, che ha visto un’epidemia di proteste di piazza da parte di varie categorie di lavoratori, esasperati dalla nuova tornata di austerità. I toni usati contro il partito di governo (Syriza, la sedicente sinistra anti-austerità ma pro-euro) si sono decisamente radicalizzati… <<<leggi>>>

“Andremo ad Atene a Bruciarli Tutti”, Riesplodono le Proteste Politiche in Grecia

Share

Grecia, riforma pensioni: tagli dal 15 al 30% sui futuri assegni

Published by:

flags_of_GreeceLa proposta del governo fissa un massimale mensile di 2.300 euro e un limite di 3mila per chi somma più di un trattamento. “Stiamo cercando di evitare il collasso”, ha spiegato la portavoce del premier Olga Gerovassili. Infatti la sforbiciata è il prerequisito per ottenere gli aiuti previsti dal nuovo piano di salvataggio. Ma per l’ex ministro del Lavoro “aumenterà la disoccupazione”… <<<leggi>>>

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/01/05/grecia-tsipras-presenta-riforma-pensioni-tagli-dal-15-al-30-sui-futuri-assegni/2351161/

Share

Lettera aperta agli amici sonnambuli

Published by:

flags_of_GreeceLa strategia di Tsipras era quella di lottare, all’interno del sistema euro/UE, per strappare un compromesso avanzato, che permettesse al suo governo di porre fine alle politiche di austerità. Questa strategia è stata completamente sconfitta, tanto da essere accantonata dal governo greco ben prima dell’indizione del referendum, il quale è stato convocato solo per ottenere dalle istituzioni europee una qualche disponibilità alla ristrutturazione del debito… <<<leggi>>>

http://www.badiale-tringali.it/2015/07/lettera-aperta-agli-amici-sonnambuli.html

Share

Grecia, Tsipras chiede risarcimenti a aziende tedesche che pagarono tangenti

Published by:

Il leader ellenico, in visita ufficiale a Berlino, presenterà ad Angela Merkel una lista di riforme che comprende anche l’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni. Ma non rinuncia alle provocazioni: dopo il rimborso dei danni di guerra, ora chiede il conto ai gruppi della difesa che hanno corrotto funzionari pubblici per vendere al Paese sottomarini ed elicotteri… <<<leggi>>>

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/03/23/grecia-tsipras-chiede-risarcimenti-aziende-tedesche-pagarono-tangenti/1529039/

 

Share

Cosa sapete della Grecia? (fact checking)

Published by:

Vi hanno detto che la Grecia era il più gran successo dell’euro. Forse ve ne siete dimenticati, ma prima che la Grecia venisse ridotta a un cumulo di macerie dalle politiche della troika, qualcuno disse che essa era stata il più gran successo dell’euro proprio perché l’euro l’aveva spinta ad adottare queste politiche.
Quel qualcuno era Mario Monti… <<<leggi>>

http://goofynomics.blogspot.it/2015/01/cosa-sapete-della-grecia-fact-checking.html

Share

Grecia, la crisi arriva nei supermercati: cibo a metà prezzo ma già scaduto

Published by:

flags_of_GreeceDal primo settembre saranno presenti sui banconi prodotti che avranno già superato la data di scadenza. Messi in uno scaffale separato avranno impressa la scritta “cibo di passata conservazione”. Intanto all’orizzonte per i cittadini ellenici si profila l’arrivo di nuove, pesanti tasse… <<<leggi>>>

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/28/grecia-crisi-arriva-nei-supermercati-cibo-a-meta-prezzo-ma-gia-scaduto/694016/

Share

Fmi: senza nuovi aiuti fuori controllo il debito della Grecia

Published by:

Il debito greco «non è sostenibile» senza «trasferimenti diretti nel budget greco da parte della Ue», che «si è impegnata in tal senso a dicembre»: ha detto Poul Thomsen, inviato del Fmi all’interno della cosidetta troika. «Noi vediamo un buco nei conti» per gli obiettivi che deve raggiungere la Grecia e «gli europei devono riempirlo», ha aggiunto riaprendo al querelle che era stata faticosamente messa a tacere tra il direttore generale Christine Lagarde e il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble a dicembre a Bruxelles sui fondi che mancavano per poter mettere in sicurezza i conti greci nel 2016 e riportare al 120% il rapporto debito/Pil…. <<<leggi>>>

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-01-18/grecia-senza-nuovi-aiuti-180545.shtml?uuid=AbKbAjLH

Share

Unicef: in Grecia 439mila bambini soffrono la fame per la crisi

Published by:

Secondo l’indagine, «La condizione dell’infanzia in Grecia, 2012», in questo Paese sono ormai 439.000 i bambini che vivono al di sotto della soglia di povertà – malnutriti e in condizioni malsane – in famiglie che rappresentano il 20,1% del totale. Per soglia di povertà si considera il reddito minimo che una famiglia di quattro persone tipo deve guadagnare ogni mese per pagare affitto e generi di prima necessità, come alimenti, trasporti, vestiario e istruzione… <<<leggi>>>

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-04-06/unicef-grecia-439mila-bambini-192328.shtml?uuid=AbZAS9JF

Share

Premiata armeria Hellas: saldi di fine stagione (2° parte)

Published by:

Nella puntata precedente abbiamo visto che a ogni paese succede qualcosa di molto simile a quello che succede ai suoi abitanti: questi, se guadagnano abbastanza (o spendono abbastanza poco) da poter risparmiare, accumulano ricchezza; se invece per andare avanti devono chiedere soldi in prestito, accumulano debiti. Può sembrare banale, ma anche per un paese (che poi è la somma dei suoi abitanti) le cose vanno così: se genera abbastanza reddito e quindi abbastanza risparmio, può finanziare da solo le proprie spese e magari prestare soldi ad altri paesi, cioè all’estero; altrimenti, deve chiedere soldi ad altri paesi, cioè indebitarsi con l’estero… <<<leggi>>>

http://goofynomics.blogspot.it/2012/02/premiata-armeria-hellas-saldi-di-fine_19.html

Share